Donne e motori

Donne e motori

Donne e motori

Nelle mani della “meccanica”

Affidereste la vostra auto alle cure di una donna? Diffidenza e battute a parte, alcuni uomini pensano che non sia una cattiva idea, tanto che le esponenti del gentil sesso tra i meccanici stanno aumentando, almeno a giudicare dal numero di imprenditrici che si affiliano alla rete Midas. Le ultime in ordine di tempo sono Antonella Zonca e Rossana Rossi che hanno aperto un centro a Capriate (BG), ma già da qualche anno la rete col marchio giallo si sta tingendo “di rosa”.

Cambio di vita. Marisa Zingaro, assieme ai suoi fratelli, è proprietaria di un centro a Milano. Prima di lanciarsi nell’autoriparazione era una manager sempre in viaggio e a un certo punto ha deciso di cambiare vita. Nell’intraprendere questa nuova attività, ha dovuto scontrarsi, ovviamente, con la diffidenza degli uomini, ma piano piano ha saputo conquistare la loro fiducia. I clienti maschi, alla fine, finiscono per apprezzare la cordialità femminile mentre le donne si trovano maggiormente a proprio agio nell’esporre i problemi. La diffidenza iniziale l’ha subita pure Francesca Minisi, una ex contabile che gestisce il centro di Arona (NO) e si occupa anche di fare i preventivi. Alcuni clienti, a volte, chiedevano espressamente di parlare con un uomo.

Un aiuto dall’esperienza. Manuela Piazza manda avanti il centro Midas di Novedrate (CO) assieme a due meccanici. Precedentemente ha gestito un’officina per otto anni e non di rado si cimenta in piccoli interventi come cambi d’olio e spazzole. I clienti rimangono molto stupiti nel vedere una donna alle prese con cacciaviti e chiavi inglesi, ma, superato l’imbarazzo iniziale, si tranquillizzano quando vedono competenza e professionalità. A Cesano Maderno (MI) Daniela Fratus e Francesca Balzarotti, madre e figlia, sono in prima linea ad accogliere le istanze della clientela. La signora Fratus, inoltre, 12 anni fa è stata la prima donna a entrare nella rete.

Pensare in grande. Casomai servissero altri esempi circa le capacità imprenditoriali delle donne anche quando si tratta di officine, le sorelle Cristina e Donatella Palmisano gestiscono due centri dal 2011 a Borgomanero (NO) che, nel corso del tempo, sono diventati un vero e proprio centro servizi con carrozzeria, officina, concessionaria multimarca, servizio cristalli e soccorso stradale. E, parlando di crescita, a Rescaldina (MI) Elisa Cambedda può gioire delle quasi 10.000 auto all’anno transitate nella sua officina.

Fonte : Quattroruote.it

https://plus.google.com/u/0/+PetroliniRentnoleggiolungotermine/posts/p/pub