Rc auto

Rc auto

Rc auto

Si fermano le stangate per i neopatentati

I giovani freschi di patente possono tirare un sospiro di sollievo: il costo per assicurare la propria vettura è in calo. La tendenza emerge analizzando i dati di un’indagine svolta dal sito facile.it, uno dei comparatori di polizze privati, che ha analizzato l’andamento dei premi di tre profili di automobilisti in otto città italiane: Milano, Verona, Bologna, Torino, Napoli, Firenze, Roma e Palermo.

Sforbiciate sui premi. L’indagine, che ha preso come riferimento il maggio del 2014 a confronto con lo stesso mese del 2013, ha evidenziato come le salatissime Rc auto dei neopatentati abbiano subito un drastico ridimensionamento, con punte del 30,9% in meno a Firenze e del 25,8% a Roma. Peccato soltanto che a Napoli  la riduzione sia stata del 5,2%, una miseria se confrontata con i tagli a due cifre delle altre città.

Virtuosi penalizzati. Non tutti gli automobilisti, tuttavia, posso dirsi felici. Considerando i tre profili dell’indagine, si registrano aumenti a Milano e Verona per le polizze dei guidatori virtuosi, quelli in prima classe di merito e con tanti anni di patente. Nella città scaligera, addirittura, l’aumento è del 6,1%, una vera e propria beffa per chi è sempre stato prudente. Una delle spiegazioni  di questo dato paradossale sta nel fatto che quando il premio scende a certi valori (nell’esempio dell’indagine 281 euro anno per la sola Rc), inizia a non essere più profittevole per le compagnie, le quali possono decidere di disdettare la polizza oppure aumentarne il costo. In ogni caso è sempre l’automobilista a trovarsi con le spalle al muro.

Fonte : Quattroruote.it

https://plus.google.com/u/0/+PetroliniRentnoleggiolungotermine/posts/p/pub