Richiedi preventivo gratuito

Furti d’auto in calo: nel 2017 il 6% in meno!

Furti d’auto: meno auto rubate, meno auto ritrovate, calano i furti di automobili. Roma scavalca Napoli Furti d’auto. A quanto pare, un affare in continuo sviluppo è quello dei furti d’auto in Italia, e soprattutto, nella capitale: Roma infatti, nel

Pubblicato il 15 maggio, 2018

Furti d’auto: meno auto rubate, meno auto ritrovate, calano i furti di automobili. Roma scavalca Napoli

Furti d’auto. A quanto pare, un affare in continuo sviluppo è quello dei furti d’auto in Italia, e soprattutto, nella capitale: Roma infatti, nel 2017, scavalca Napoli e tutte le altre città e si aggiudica questo meraviglioso primato in fatto di furti d’auto. Roma, nel 2017, è infatti diventata la città col numero maggiore di furti d’auto. Seguita dunque, subito dopo, da Napoli, Milano, Bari e Catania.

La Campania rimane comunque prima fra le regioni con maggiore numero di sparizioni di veicoli all’anno.  L’anno scorso i furti d’auto, in tutto il nostro paese, sono stati rubati 147.117 fra automobili, motorini e tir. C’è un calo del sei per cento rispetto all’anno 2016. Nello stesso lasso di tempo, però, sono diminuiti anche i ritrovamenti. Vengono dunque rubate meno auto, ma meno auto vengono anche ritrovate. Questo sta a significare che le auto sottratte dai proprietari prendono la via dell’estero e si perdono per sempre.

Dalle varie rilevazioni, abbiamo anche conosciuto l’auto preferita dai ladri di quest’anno: la Fiat Panda, che è anche l’auto più venduta in Italia! Automobili rubate, rivendute con dati contraffatti o smembrate. Ladri sofisticati, niente più tecniche all’antica, sempre più utilizzati sembrano i jammer, distributori di frequenze che riescono ad ingannare la centralina. Il motore si avvia così in poco tempo, senza alcuna forzatura del blocchetto di accensione. Ciò che state pensando leggendo questo articolo, probabilmente è ‘spero non capiti a me’. Fidatevi, lo pensiamo anche noi!

Possiamo unicamente stare attenti e sperare che i furti diminuiscano ancora. Sperare inoltre che con lo sviluppo delle tecnologie, non si rafforzino anche gli stessi ladri. Attenzione alle proprie auto ed in guardia!

Karina G.

Potrebbero interessarti
anche questi articoli

Autostrade per l'Italia: Continua il caso Tutor

Autostrade per l’Italia: Tutor, se ne parla ancora!

Autostrade per l’Italia: Novità sul caso ‘Tutor’ che si trascina ormai da anni, arriva una nuova sentenza dal tribunale. Un caso che seguiamo da tempo Autostrade per l’Italia – Si parla di tutor ancora una volta. La storia è iniziata

Pubblicato il 15 gennaio, 2019

Legge Bilancio 2019: controversie, domande e chiarimenti

Legge Bilancio 2019 – Ibride ed elettriche nelle Ztl? Nelle aree pedonali? Facciamo un po’ di chiarezza Legge Bilancio, per chi? Come? La legge Bilancio 2019 stabilisce che le auto ibride ed elettriche possono entrare nelle zone Ztl. Partono subito

Pubblicato il 15 gennaio, 2019
Si parla ancora di Tutor: nove apparecchi vengono riattivati

Si parla ancora di Tutor: nove apparecchi vengono riattivati

 Una vicenda che va avanti da molto e che andrà avanti ancora per almeno altrettanto tempo.. perché? Un caso apparentemente infinito Ne avevamo già parlato, ci ritroviamo ancora a parlarne: il 10 aprile 2018 il tribunale dava ragione all’azienda toscana.

Pubblicato il 18 dicembre, 2018
BOLLO 2019 - SCADENZE, CALCOLO E METODI DI PAGAMENTO

BOLLO 2019

BOLLO 2019 – SCADENZE, CALCOLO E METODI DI PAGAMENTO Alle soglie del 2019 vedremo come funziona il calcolo del Bollo, come poterlo calcolare online in base ai kw, o cavalli fiscali, e alla classe ambientale. La tassa, meglio conosciuta come

Pubblicato il 12 dicembre, 2018