Richiedi preventivo gratuito

Multe sotto le feste? Ecco come evitarle! Come?

A Natale brinda alla sicurezza stradale e al portafogli: pianifica e fai attenzione in tre mosse! Multe -Il buonumore si sa è lo stato d’animo più ricorrente durante le feste o per lo meno quello a cui si ambisce. Difficile

Pubblicato il 25 dicembre, 2017

A Natale brinda alla sicurezza stradale e al portafogli: pianifica e fai attenzione in tre mosse!

Multe -Il buonumore si sa è lo stato d’animo più ricorrente durante le feste o per lo meno quello a cui si ambisce. Difficile a dirsi se sia più l’atmosfera fatta di luci e decorazioni, il calore del caminetto e delle candele o le cene attorno a tavole imbandite durante le quali ritrovarsi con i propri cari per scambiarsi affetti e regali!

È certo però che lo spirito natalizio, grazie anche alla tredicesima, introduce inevitabilmente a shopping compulsivo eccezionale, tradotto in una congestione stradale che non ha pari in tutto l’anno a causa anche della temperatura stagionale che invita allo spostamento motorizzato. Succede allora che, complice il traffico, ci si imbatte in irregolari situazioni di scorrimento autostradale con conseguenti multe.

Cosa fare allora? Ecco tre dritte per evitarle.

  1. Se guidi non bevi. Sì, è festa e il brindisi è in agguato ma attenzione a non superare i limiti imposti dal Codice della Strada e allora procedi tu stesso a calcolare il tasso alcolemico (mezzo grammo di alcol per litro di sangue) o consulta la guida. Ricorda che la tolleranza è pari a zero, a partire per i neopatentati. Per chi sgarra, le multe consistono sia in un versamento monetario, di entità proporzionata ai grammi di alcool rilevati nel sangue, sia in penalità sui punti della patente con la sospensione per un tempo fino a 5 anni.
  2. Se corri, rischi la vita. Eh già, preparativi da ultimare, regali dell’ultimo momento, familiari in arrivo alla stazione e scatta il piano B: fare le corse in auto per recuperare il ritardo. Ricorda: l’eccesso di velocità è fra le prime cause di incidente. Le multe sono quantificate rispetto ai limiti di velocità superati, calcolati anche grazie agli autovelox la cui collocazione è in aumento. Un esempio? Per chi supera i limiti di oltre 40 km/h, la multa è di 527 euro.
  3. Prima di partire, informati. Pianificare una partenza intelligente è possibile: tra le fonti attendibili, i comunicati di Viabilità Italia e il sito aiscat.it, ricco di tanti link utili.

In sintesi, durante le feste sì al buonumore ma occhio al buonsenso se sei un guidatore!

Edit by Stella S.

Potrebbero interessarti
anche questi articoli

BOLLO 2019 - SCADENZE, CALCOLO E METODI DI PAGAMENTO

BOLLO 2019

BOLLO 2019 – SCADENZE, CALCOLO E METODI DI PAGAMENTO Alle soglie del 2019 vedremo come funziona il calcolo del Bollo, come poterlo calcolare online in base ai kw, o cavalli fiscali, e alla classe ambientale. La tassa, meglio conosciuta come

Pubblicato il 12 dicembre, 2018
Amedeo Roma - Abruzzo...mi stupisci sempre.

Amedeo Roma – Abruzzo…mi stupisci sempre.

Amedeo Roma “Viaggiando in moto, spesso, capita di essere attratti lungo il percorso da luoghi poco conosciuti. Questo è quello che amo, cercare bellezze sparse in sella ad una moto” 

Pubblicato il 7 dicembre, 2018
Auto ibride: durata delle batterie e preoccupazioni

Auto ibride: durata delle batterie e preoccupazioni degli automobilisti

Durata media batteria di un veicolo ibrido, chiarimenti e garanzie differenti Cosa preoccupa l’automobilista? Le auto elettriche sono state un’innovazione importante, ed anche le ibride si trovano alla pari delle sorelle. Ma bisogna dirlo, sono costose. Ma una volta presa

Pubblicato il 5 dicembre, 2018
Rapporto Istat: spostamenti e nuove mobilità degli italiani

Rapporto Istat: spostamenti e nuove mobilità degli italiani

Uno sguardo ai dati del 2017, la fotografia di un’Italia pendolare, novità e cambiamenti ‘Spostamenti quotidiani e nuove forme di mobilità’ questo il titolo dell’ultimo rapporto Istat. Un rapporto che ci regala l’immagine precisa di un’Italia in continuo movimento. 30

Pubblicato il 4 dicembre, 2018