Richiedi preventivo gratuito

Auto elettriche e colonnine obbligatorie

Un 2018 colmo di colonnine di ricarica, per le auto elettriche è sempre più Verde Auto elettriche News – Dal primo gennaio 2018, tutti i palazzi con almeno 10 appartamenti, o i grandi edifici commerciali, contanti più di 500 mq,

Pubblicato il 14 novembre, 2017

Un 2018 colmo di colonnine di ricarica, per le auto elettriche è sempre più Verde

Auto elettriche News – Dal primo gennaio 2018, tutti i palazzi con almeno 10 appartamenti, o i grandi edifici commerciali, contanti più di 500 mq, dovranno avere la predisposizione per l’inserimento delle colonnine per ricaricare le auto elettriche o ibride. Se n’era già parlato nel 2016, ma solamente poche città italiane si sono mosse a favore dello sviluppo delle colonnine, dunque, a favore delle auto elettriche.

Sembra in effetti che una delle cause principali al mancato sviluppo in Italia delle macchine elettriche ed ibride sia proprio questo: la gente, in fondo, ama la comodità, ed è in parte anche giusto! Paghiamo perché ci vengano offerti dei servizi e credo che a nessuno di noi piace pagare per poi accorgersi della scomodità effettiva dell’acquisto.

Ciò che voglio dire è che le colonnine obbligatorie nei palazzi, nei grandi edifici commerciali, rappresenterebbero una grandissima comodità per le persone che scelgono di acquistare un’automobile elettrica, dunque sarebbero agevolate nella loro quotidianità. Di certo non sarebbe una cosa che passerebbe inosservata, l’aumento degli acquisti di auto elettriche sarebbe di certo vertiginoso.

Numerosi siti che si occupano di vendite di auto ibride da anni promettono un aumento di queste colonnine, noi speriamo semplicemente che sia così, perché credo sia ormai alla portata di tutti sapere quali benefici comporta l’acquisto di una macchina elettrica: ovviamente, si parla di inquinamento atmosferico, ma bisogna nominare anche un minore inquinamento acustico, un minore spreco di energia, un’indipendenza relativa, meno manutenzione, dunque meno costi aggiuntivi sparsi negli anni, una durata dell’auto molto più lunga rispetto alle auto normali.

Insomma, i pro sono innumerevoli, ma rimane questo ‘piccolo’ stallo delle colonnine, ci auguriamo quindi che l’Italia si rimbocchi le maniche per far sì che questo decreto venga rispettato e ci auguriamo di vedere colonnine ‘green’ spuntare in tutte le città!

Una risposta ad ogni domanda

Edit by Karina G.

Potrebbero interessarti
anche questi articoli

Fiat Centoventi: Tante idee innovative che aumentano il benessere dei passeggeri!

Fiat Centoventi: Un elettrica dalle infinite soluzioni Un prototipo per la Panda Debutta al Salone di Ginevra 2019 un nuovo prototipo di citycar a cinque porte targato Fiat, ovvero la Fiat Centoventi che celebra, appunto, i 120 anni di produzione

Pubblicato il 12 marzo, 2019
piattaforma sulle batterie UE

UE: Nasce una piattaforma sulle batterie

Accumulatori, o batterie: come l’Europa cerca di consolidare questo settore in così forte espansione. L’Europa cerca di non rimanere indietro Al giorno d’oggi le batterie, o gli accumulatori rappresentano un settore fondamentale. Sono infatti l’elemento cruciale della corsa per le

Pubblicato il 4 marzo, 2019
Autostrade per l'Italia: Continua il caso Tutor

Autostrade per l’Italia: Tutor, se ne parla ancora!

Autostrade per l’Italia: Novità sul caso ‘Tutor’ che si trascina ormai da anni, arriva una nuova sentenza dal tribunale. Un caso che seguiamo da tempo Autostrade per l’Italia – Si parla di tutor ancora una volta. La storia è iniziata

Pubblicato il 15 gennaio, 2019

Legge Bilancio 2019: controversie, domande e chiarimenti

Legge Bilancio 2019 – Ibride ed elettriche nelle Ztl? Nelle aree pedonali? Facciamo un po’ di chiarezza Legge Bilancio, per chi? Come? La legge Bilancio 2019 stabilisce che le auto ibride ed elettriche possono entrare nelle zone Ztl. Partono subito

Pubblicato il 15 gennaio, 2019