Richiedi preventivo gratuito

Cellulari al volante, inasprimento multe?

Bocciata la proposta per l’inasprimento delle multe e per la sospensione della patente La proposta prevedeva l’inasprimento delle multe e la sospensione della patente già alla prima infrazione, per chi utilizza lo smartphone ( cellulari ) alla guida. L’aumento della

Pubblicato il 13 dicembre, 2017

Bocciata la proposta per l’inasprimento delle multe e per la sospensione della patente

La proposta prevedeva l’inasprimento delle multe e la sospensione della patente già alla prima infrazione, per chi utilizza lo smartphone ( cellulari ) alla guida. L’aumento della sanzione si riferiva alla perdita di 10 punti dalla patente rispetto ai 5 punti attuali. La proposta è stata bocciata a pochi giorni dall’approvazione in commissione Trasporti della Camera. Questi sono i dati di fatto. Rilevazioni e studi ci informano, intanto, che tre incidenti su quattro sono provocati dalla distrazione, distrazione dovuta la maggior parte delle volte dall’uso dei cellulari al volante.

Ci chiediamo ora, ci poniamo la domanda: è stata una mossa giusta bocciare tale proposta di legge? Gli italiani alla guida temono un richiamo, temono i 5 punti sulla patente in meno, o temono forse l’immediato ritiro della patente? La proposta è stata definita ‘inammissibile’ ed ‘estranea’, forse esagerata? È esagerato probabilmente minacciare gli italiani con un ritiro di patente per una tale infrazione? O è giusto, per salvaguardare la loro stessa vita? La legge odierna stabilisce la sospensione del documento di guida solo alla seconda infrazione nell’arco di due anni.

Gli addetti ai lavori si lamentano e affermano che non è mai stato semplice accertare un primo ‘richiamo’, ed è raro che un conducente venga ‘pizzicato’ due volte in un anno col cellulare in mano.. Mentre alcune persone si lamentano di tale bocciatura, alcuni altri la definiscono ‘esagerata’ o anche ‘stupida’. Non vorrei sbilanciarmi con giudizi e critiche, ma non sono del tutto sicura che un inasprimento della legge avrebbe realmente migliorato la situazione: forse, da conducenti, dovremmo solo metterci una mano sulla coscienza, pensare di più e renderci più responsabili alla guida. In fondo lo sappiamo, la sicurezza alla guida è importante, per noi stessi e per coloro che ci circondano.

Una risposta ad ogni domanda

Karina G.

 

Potrebbero interessarti
anche questi articoli

Duro e puro Land Rover Defender

News – Duro e puro Land Rover Defender

Torna Land Rover Defender, il Suv che è entrato nel cuore di molti automobilisti, a partire dal 1948, data della sua comparsa. Prodotta sino al 2016, ha toccato quota due milioni di auto vendute ed è pronta a tornare ad

Pubblicato il 5 dicembre, 2019
La Baby Crossover targata Skoda è Kamiq

La Baby Crossover targata Skoda è Kamiq

Skoda Kamiq, la nuova baby crossover di Skoda, debutta con un look tutto nuovo e si aggiunge agli ultimi modelli della casa: Kodiaq, Karoq e Scala. Da quest’ultima, riprende meccanica e misure, essendo anch’essa a trazione anteriore ed avendo una

Pubblicato il 27 novembre, 2019
Eletric Intelligence Mercedes Eqc

Eletric Intelligence Mercedes presenta EQC

Mercedes EQC, arriva la prima SUV completamente elettrica della casa tedesca, targata EQ (‘Eletric Intelligence’) nuovo brand che ha debuttato per la prima volta al Salone di Parigi 2016. La nuova EQC dispone di due motori elettrici asincroni con una

Pubblicato il 22 novembre, 2019
Auto Elettriche

Auto elettriche a noleggio lungo termine

Guidare una vettura elettrica, soprattutto in una grande città, può rivelarsi una delle soluzioni migliori sia sotto il profilo economico che per il risvolto ecologico. Il noleggio a lungo termine di auto elettriche vi offre la possibilità di guidare il

Pubblicato il 15 novembre, 2019