Richiedi preventivo gratuito

Levante: la produzione della seconda suv avverrà a Torino

LEVANTE – È deciso: a Mirafiori, verrà costruito il secondo modello. Nello stabilimento di Mirafiori, in questo momento, vengono prodotte la suv Maserati Levante e l’utilitaria Alfa Romeo MiTo. La FCA ha deciso e confermato che la seconda suv Maserati

Pubblicato il 3 maggio, 2018

LEVANTE – È deciso: a Mirafiori, verrà costruito il secondo modello.

Nello stabilimento di Mirafiori, in questo momento, vengono prodotte la suv Maserati Levante e l’utilitaria Alfa Romeo MiTo. La FCA ha deciso e confermato che la seconda suv Maserati verrà costruita proprio in questo stabilimento, in questa grande fabbrica torinese. Questo accadrà appena finiranno le costruzioni dell’Alfa Romeo MiTo, lo stop è previsto per luglio 2018, dopodiché 1052 persone verranno trasferite e stabilite a Grugliasco (un impianto della Maserati), ma una parte di loro ritornerà a Mirafiori appena partirà la produzione della suv. Il modello che ci stiamo aspettando è più minuto e soprattutto meno costoso della Levante (sarebbe infatti almeno 30 cm più corta della Levante). Le basi dell’auto potrebbero essere molto simili a quella della Stelvio.

L’auto a quanto pare non ha alcuna intenzione di tradire l’indole sportiva del marchio. Possiamo inoltre fare alcune previsioni per i motori che dovrebbero essere i 6 cilindri 3.0 benzina e Diesel, in più, poi, dovrebbe esserci un ibrido. La trazione posteriore o integrale, denominata Giorgio, dovrebbe essere la stessa delle Giulia e delle Stelvio. Come ve la state immaginando questa suv che non esagera in grandezza, che si mantiene piccola. Cosa ne pensate della trazione e dei motori probabili che verranno applicati durante la creazione.

Ci aspettiamo forse anche dei commenti e dei pareri sull’imminente stop di produzione della MiTo, che forse alcuni crederanno leggermente troppo anticipato? Aspetteremo fremendo le notizie sulla nostra nuova suv della Maserati, su come sarà fatta esternamente, su come sarà la carrozzeria e se le anticipazioni sulla trazione e sui motori sono giuste. Parleremo di certo ancora della nostra nuovissima suv.. e speriamo presto.

Una risposta ad ogni domanda

Karina G.

Potrebbero interessarti
anche questi articoli

Fiat Centoventi: Tante idee innovative che aumentano il benessere dei passeggeri!

Fiat Centoventi: Un elettrica dalle infinite soluzioni Un prototipo per la Panda Debutta al Salone di Ginevra 2019 un nuovo prototipo di citycar a cinque porte targato Fiat, ovvero la Fiat Centoventi che celebra, appunto, i 120 anni di produzione

Pubblicato il 12 marzo, 2019
piattaforma sulle batterie UE

UE: Nasce una piattaforma sulle batterie

Accumulatori, o batterie: come l’Europa cerca di consolidare questo settore in così forte espansione. L’Europa cerca di non rimanere indietro Al giorno d’oggi le batterie, o gli accumulatori rappresentano un settore fondamentale. Sono infatti l’elemento cruciale della corsa per le

Pubblicato il 4 marzo, 2019
Autostrade per l'Italia: Continua il caso Tutor

Autostrade per l’Italia: Tutor, se ne parla ancora!

Autostrade per l’Italia: Novità sul caso ‘Tutor’ che si trascina ormai da anni, arriva una nuova sentenza dal tribunale. Un caso che seguiamo da tempo Autostrade per l’Italia – Si parla di tutor ancora una volta. La storia è iniziata

Pubblicato il 15 gennaio, 2019

Legge Bilancio 2019: controversie, domande e chiarimenti

Legge Bilancio 2019 – Ibride ed elettriche nelle Ztl? Nelle aree pedonali? Facciamo un po’ di chiarezza Legge Bilancio, per chi? Come? La legge Bilancio 2019 stabilisce che le auto ibride ed elettriche possono entrare nelle zone Ztl. Partono subito

Pubblicato il 15 gennaio, 2019