Richiedi preventivo gratuito

Telecamere riattivate nell’area aeroportuale di Linate.

Multe in agguato per chi non rispetta le regole. Telecamere – L’aeroporto di Linate si aggiudica un riconoscimento senza precedenti: nessun flusso straordinario né meriti di efficienza logistica però; al contrario, si tratta di multe. Tramite le telecamere collocate all’esterno

Pubblicato il 14 maggio, 2018

Multe in agguato per chi non rispetta le regole.

Telecamere – L’aeroporto di Linate si aggiudica un riconoscimento senza precedenti: nessun flusso straordinario né meriti di efficienza logistica però; al contrario, si tratta di multe. Tramite le telecamere collocate all’esterno dell’aeroporto, è stato possibile rilevare in modo puntuale il congestionamento in corrispondenza delle corsie d’accesso all’aeroporto e le relative violazioni al codice della strada. Nel dettaglio, il sistema di vigilanza ha ripreso a lavorare riattivandosi dopo un periodo di stop dovuto alle verifiche delle sanzioni emesse alle quali ha fatto ricorso una buona percentuale dei destinatari.

Il vicesindaco di Milano ha annunciato la ripresa di tale attività dichiarando, inoltre, che il sistema di vigilanza è efficiente e che i ricorsi di cui sopra sono stati annullati convalidando così la scrupolosità e la ricchezza di informazioni raccolta dalle telecamere poste in angolazioni differenti. Noto fu il caso di due vetture a cui, nel 2015, furono destinati quasi 30 verbali per passaggio non autorizzato sulle corsie riservate ai taxi, ambulanze e mezzi speciali, poste in prossimità dell’area destinata allo scalo aeroportuale di Linate. Nella causale di ricorso fu espressa la necessità di verificare la legittimità dell’appartenenza del territorio predisposto al controllo dell’aeroporto.

Il giudice di pace, in occasione di tale verifica, portò alla luce la congruità delle informazioni riportate sul verbale confermando pertanto l’inesistenza di alcuna violazione. La storia di cui sopra, resa nota dalle forze dell’ordine coinvolte, è esemplificativa della verifica puntuale a cui sono stati sottoposti i verbali in modalità ricorso ed ha chiarito, e reso noti, alla comunità i limiti geografici e le regole stradali in corrispondenza del bacino a ridosso dell’area portuale ma soprattutto ha evidenziato l’accuratezza degli addetti esercenti il lavoro di verifica e la validità degli strumenti predisposti a tale obiettivo con conseguente riattivazione del sistema di vigilanza.

Una risposta ad ogni domanda

Stella S.

Telecamere riattivate nell’area aeroportuale di Linate.

Potrebbero interessarti
anche questi articoli

Fiat Centoventi: Tante idee innovative che aumentano il benessere dei passeggeri!

Fiat Centoventi: Un elettrica dalle infinite soluzioni Un prototipo per la Panda Debutta al Salone di Ginevra 2019 un nuovo prototipo di citycar a cinque porte targato Fiat, ovvero la Fiat Centoventi che celebra, appunto, i 120 anni di produzione

Pubblicato il 12 marzo, 2019
piattaforma sulle batterie UE

UE: Nasce una piattaforma sulle batterie

Accumulatori, o batterie: come l’Europa cerca di consolidare questo settore in così forte espansione. L’Europa cerca di non rimanere indietro Al giorno d’oggi le batterie, o gli accumulatori rappresentano un settore fondamentale. Sono infatti l’elemento cruciale della corsa per le

Pubblicato il 4 marzo, 2019
Autostrade per l'Italia: Continua il caso Tutor

Autostrade per l’Italia: Tutor, se ne parla ancora!

Autostrade per l’Italia: Novità sul caso ‘Tutor’ che si trascina ormai da anni, arriva una nuova sentenza dal tribunale. Un caso che seguiamo da tempo Autostrade per l’Italia – Si parla di tutor ancora una volta. La storia è iniziata

Pubblicato il 15 gennaio, 2019

Legge Bilancio 2019: controversie, domande e chiarimenti

Legge Bilancio 2019 – Ibride ed elettriche nelle Ztl? Nelle aree pedonali? Facciamo un po’ di chiarezza Legge Bilancio, per chi? Come? La legge Bilancio 2019 stabilisce che le auto ibride ed elettriche possono entrare nelle zone Ztl. Partono subito

Pubblicato il 15 gennaio, 2019