TOYOTA C-HR 1.8h (122cv) E-Cvt Lounge

* Salvo approvazione società di noleggio - Le immagini delle auto sono solamente indicative
* Salvo approvazione società di noleggio - Le immagini delle auto sono solamente indicative
* Salvo approvazione società di noleggio - Le immagini delle auto sono solamente indicative

TOYOTA C-HR 1.8h (122cv) E-Cvt Lounge

Tipo: Crossover

Posti: 5

Cambio: automatico

Alimentazione: Ibrida

Anticipo: 2500


Durata: 48 mesi

15.000 km anno

60.000 km totali

425,00€
Importo IVA esclusa AGGIUNGI ALLE TUE
PREFERENZE
> RICHIEDI UN PREVENTIVO
GRATUITO IN 1H

Toyota C-HR: viaggio nel futuro Dall’aspetto originale e futuristico, la Toyota C-HR ibrida ha un’ottima dotazione di serie, nonché un’eccellente comportamento su strada Un salto nel futuro Dallo stile moderno e dinamico, l’abitacolo della Toyota C-HR si distingue per le

Toyota C-HR: viaggio nel futuro

Dall’aspetto originale e futuristico, la Toyota C-HR ibrida ha un’ottima dotazione di serie, nonché un’eccellente comportamento su strada

Un salto nel futuro

Dallo stile moderno e dinamico, l’abitacolo della Toyota C-HR si distingue per le soffuse luci blu che decorano l’ambiente e che le danno un look originale e futuristico. La sporgente plancia è dotata di comandi funzionali e semplici da maneggiare, nonché di uno schermo centrale a sfioramento. Il cruscotto è digitale, e dalle razze del volante è possibile anche scegliere tra i diversi profili di guida. Di spazio ce n’è in abbondanza, tanto che anche chi si trova dietro, e in particolare al centro, viaggia con comodità. I sedili sono riscaldabili e dotati di regolazione lombare elettrica. La zona posteriore è, però, poco luminosa a causa dei finestrini oscurati, e anche la capienza del bagagliaio lascia a desiderare, nonostante la soglia sia abbastanza ampia e ben protetta.

Un’ibrida in città

Punto di forza della Toyota C-HR è sicuramente il suo motore ibrido, formato da un quattro cilindri 1.8 a benzina e da due motori elettrici: quello principale da 72 CV viene in aiuto del motore termico, mentre l’altro si attiva all’avviamento. Il motore a benzina è inoltre dotato del ciclo di Atkinson, il quale, facendo chiudere in ritardo le valvole di aspirazione, permette di risparmiare energia e consumare meno. Grazie ai suoi bassi consumi, l’auto ha infatti la possibilità di girare liberamente nelle ZTL di molte città. La batteria, inoltre, viene ricaricata nei rallentamenti dal trascinamento delle ruote.

Ottime dotazioni e qualità stradali

In partenza, la Toyota C-HR viaggia solo in elettrico, e solo successivamente si avvia il motore termico (solo in elettrico, l’auto può percorrere un paio di chilometri). In città risultano molto utili la telecamera posteriore e il RCTA, il quale avvisa del traffico che si incrocia dietro. Fuori città, la tenuta di strada dell’auto non lascia a desiderare: con uno sterzo preciso, in curva non si inclina troppo di lato, e anche su percorsi tortuosi non delude. I freni, inoltre, sono potenti e ben modulabili. Il cruise control adattativo è di serie, e nei lunghi viaggi il comfort è assicurato dalla silenziosità del motore. I consumi registrati sono eccezionalmente bassi.

Noleggio a lungo termine, una risposta ad ogni domanda

Chiara G.


Altre Crossover nello stesso range di prezzo