Richiedi preventivo gratuito

Opel OnStar servizio che ci da il suo “Addio”

Opel OnStar – Il nuovo servizio d’assistenza si chiama Opel Connect. La casa Opel accende gli animi divulgando una notizia

Pubblicato il 16 maggio, 2018

Opel OnStar – Il nuovo servizio d’assistenza si chiama Opel Connect.

La casa Opel accende gli animi divulgando una notizia che ha del sorprendente: il servizio Opel OnStar chiude! Ma di che si tratta esattamente? Il nome è l’acronimo di OnStar Europe Limited e consiste nel sistema di assistenza disponibile dal 2015 sulle vetture della casa, rivoluzionario nella trasmissione delle comunicazioni d’emergenze giacché attivabile tramite un bottoncino collocato in prossimità dello specchietto retrovisore sopra il posto guida.

Il servizio, nato per supportare il driver e i suoi passeggeri in caso d’incidente fornendogli le informazioni pratiche in relazione ai luoghi di assistenza e di ristoro nelle immediate vicinanze o, in caso di furto, quelle necessarie al ritrovamento della vettura, smetterà di funzionare nel 2020. La comunicazione è rimbalzata sui media in seguito alle dichiarazioni dei rappresentanti la società motivando tale cambiamento in una variazione dell’accordo contrattuale con la General Motors, l’azienda proprietaria del servizio Opel OnStar. Nello specifico, pare che sia stato proprio il gruppo francese ad avere escluso dalla sua pianificazione l’acquisizione dell’Opel OnStar pertanto il servizio sarà erogato fino alla data dichiarata ma non sarà più acquistabile né rintracciabile.

La casa tedesca Opel ha però reso noto che contemporaneamente alla sospensione del servizio conosciuto ne verrà attivato un altro dal nome di Opel Connect, disponibile a partire dal 2019 sia sulle vetture private che su quelle commerciali, ricco di attività connettive e differenziate per assecondare le esigenze dell’utenza e per garantire un ventaglio rassicurante di aiuti in caso di emergenze. Nello specifico, infatti, il nuovo servizio consentirà la navigazione connessa, la diagnostica della vettura, l’assistenza in circostanze di furto, l’accesso remoto e la funzionalità gestionale delle flotte oltre ovviamente alla chiamata automatica d’emergenza, all’Apple CarPlay e all’Android Auto. E nell’attesa che il servizio sia disponibile su tutti i modelli Opel, condizione che dovrebbe avvenire entro il 2024 secondo il previsionale condiviso, sarà la nuova versione della Corsa ad ospitarlo per prima e a farne ufficialmente da tester.

Stella S.

Potrebbero interessarti
anche questi articoli

Audi A1 2018 in arrivo la seconda generazione

Audi A1 2018 in arrivo la seconda generazione

Audi A1 2018 più muscolosa, tecnologica e sicura. Novità in casa Audi: il 2018 è evidentemente un anno proficuo in

Pubblicato il 21 maggio, 2018
Audi A6 Avant giunge alla quinta edizione.

Audi A6 Avant giunge alla quinta edizione.

Audi A6 Avant più accattivante, dinamica e grintosa. L’Audi punta in alto e lo fa lanciando un’auto dopo l’altra: alla

Pubblicato il 20 maggio, 2018
Museo auto di Torino la regia è di Mariella Mengozzi

Museo auto di Torino la regia è di Mariella Mengozzi

Museo auto di Torino – Nuovo direttore, che sostituirà Rodolfo Goffino Rossi, dopo 18 anni di carica Un lungo percorso,

Pubblicato il 18 maggio, 2018
1000 Miglia 2018: Il conto alla rovescia ha inizio

1000 Miglia 2018: Il conto alla rovescia ha inizio

1000 Miglia 2018 – Siamo tutti pronti ed entusiasti per la 36esima edizione della rievocazione storica della 1000 Miglia Dal

Pubblicato il 17 maggio, 2018