Richiedi preventivo gratuito

Pneumatici Run Flat ed il loro comportamento

Consentono di proseguire, in caso di foratura. E in caso di emergenza? Cosa fanno? Parliamone! Pneumatici Run Flat – Buche, chiodi e molto altro, ci fanno temere ogni giorno di poter bucare una ruota della nostra macchina. Accostare, magari al freddo,

Pubblicato il 26 marzo, 2018

Consentono di proseguire, in caso di foratura. E in caso di emergenza? Cosa fanno? Parliamone!

Pneumatici Run Flat – Buche, chiodi e molto altro, ci fanno temere ogni giorno di poter bucare una ruota della nostra macchina. Accostare, magari al freddo, o al buio, al lato della strada per cambiare ruota, o per inserire il ruotino di emergenza, non è di certo una cosa piacevole, anzi, preferibilmente, da evitare a tutti i costi! Esistono al giorno d’oggi, infatti, delle soluzioni per non fermarsi ad eseguire questa tiritera.

Esistono le gomme autosigillanti,  che tappano il buco solamente a livello del battistrada. Molto migliori, sono gli pneumatici run flat, che si occupano dei fori e dei tagli anche se si trovano sul fianco! Essi hanno dei rinforzi interni, che sostengono il peso della vettura, quando tutta l’aria è uscita. Ovviamente il conducente deve mantenere allora una velocità che non supera gli 80 km/h e può proseguire, per non più di 80 km! La nostra fonte, oggi, è ‘Al Volante’, che si è occupata di testare questi pneumatici anche in situazioni di emergenza: frenate brusche, improvvise, tenuta di strada su asciutto e bagnato, sterzate. Vediamo i risultati di tali prove! Nello slalom, i risultati sono confortanti, le gomme run flat vanno meglio delle normali, e forandone una, le differenze massime non arrivano al 18%.

Fase critica, giusto nell’inversione ad ‘U’. Gli pneumatici non se la cavano male neanche durante la frenata e nelle inchiodate, gli spazi d’arresto si allungano, ma non in maniera preoccupante, veramente di poco! Ottimo il comportamento di queste gomme anche sul bagnato, esse infatti non sembrano ‘affondare’. Le run flat forate, hanno percorso nei test fino a 400 km, nonostante gli 80 consigliati, dunque anche su questo versante, una vittoria per gli pneumatici! Sicurezza e comfort su tutta la linea e test superati al meglio!

Edit by Karina G

Potrebbero interessarti
anche questi articoli

BOLLO 2019 - SCADENZE, CALCOLO E METODI DI PAGAMENTO

BOLLO 2019

BOLLO 2019 – SCADENZE, CALCOLO E METODI DI PAGAMENTO Alle soglie del 2019 vedremo come funziona il calcolo del Bollo, come poterlo calcolare online in base ai kw, o cavalli fiscali, e alla classe ambientale. La tassa, meglio conosciuta come

Pubblicato il 12 dicembre, 2018
Amedeo Roma - Abruzzo...mi stupisci sempre.

Amedeo Roma – Abruzzo…mi stupisci sempre.

Amedeo Roma “Viaggiando in moto, spesso, capita di essere attratti lungo il percorso da luoghi poco conosciuti. Questo è quello che amo, cercare bellezze sparse in sella ad una moto” 

Pubblicato il 7 dicembre, 2018
Auto ibride: durata delle batterie e preoccupazioni

Auto ibride: durata delle batterie e preoccupazioni degli automobilisti

Durata media batteria di un veicolo ibrido, chiarimenti e garanzie differenti Cosa preoccupa l’automobilista? Le auto elettriche sono state un’innovazione importante, ed anche le ibride si trovano alla pari delle sorelle. Ma bisogna dirlo, sono costose. Ma una volta presa

Pubblicato il 5 dicembre, 2018
Rapporto Istat: spostamenti e nuove mobilità degli italiani

Rapporto Istat: spostamenti e nuove mobilità degli italiani

Uno sguardo ai dati del 2017, la fotografia di un’Italia pendolare, novità e cambiamenti ‘Spostamenti quotidiani e nuove forme di mobilità’ questo il titolo dell’ultimo rapporto Istat. Un rapporto che ci regala l’immagine precisa di un’Italia in continuo movimento. 30

Pubblicato il 4 dicembre, 2018