Richiedi preventivo gratuito

Formula 1, pronto il ritorno Alfa Romeo

Marchionne fa l’annuncio, la gloria del passato ne fa eco. L’Alfa Romeo ritorna a gareggiare in Formula 1. È Sergio Marchionne a fare l’annuncio e a caricarlo di aspettative tra sportivi, appassionati e curiosi, a partire ovviamente dai fan del

Pubblicato il 30 gennaio, 2018

Marchionne fa l’annuncio, la gloria del passato ne fa eco.

L’Alfa Romeo ritorna a gareggiare in Formula 1.

È Sergio Marchionne a fare l’annuncio e a caricarlo di aspettative tra sportivi, appassionati e curiosi, a partire ovviamente dai fan del Biscione che se lo augurano e confidano in questa promessa dai toni altisonanti. Perché “ogni promessa è un debito” e certamente l’attesa non contempla alcuna delusione perché sarebbe imperdonabile se a tale notizia non seguisse alcuna progettazione a riguardo ma, al contrario, si trattasse solo di un espediente promozionale finalizzato a pubblicità e mera visibilità.

Confidando, invece, nella serietà dell’annuncio, si deduce che l’Alfa Romeo sarà coinvolta nella progettazione della nuova Sauber: da una prima valutazione, pare si tratterebbe della creazione di un team corollario, “satellite” per certi versi, funzionale a valorizzare quei talenti (tra piloti, tecnici e creativi) destinati poi alla scuderia Ferrari. Secondo alcuni pareri, invece, il progetto potrebbe favorire l’ideazione di una realtà a se stante, in linea ad una visione più ambiziosa eppure al momento ci si confronta esclusivamente su ipotesi: le risposte arriveranno con il tempo e con i fatti.

Quello che è certo è che l’Alfa Romeo ha avviato un restyling importante della casa, tangibile dal lancio delle vetture Giulia e Stelvio e delle loro varianti disponibili tra cui si segnala la versione Quadrifoglio di quest’ultima. Novità che hanno riacceso l’esuberanza e l’interesse nei confronti di un marchio che ha posto l’attenzione sul rinnovo dell’intera gamma a fronte di importanti investimenti di ricerca e produzione. All’appello pertanto mancherebbe proprio un aggiornamento relativo al settore “macchine da corsa” incoraggiato dal successo degli anni 1950 e 1951 nei quali l’Alfa Romeo firmò i modelli della Formula 1 che si aggiudicarono i titoli mondiali.

Non resta che attendere, il resto sarà storia.

Edit by Stella S.

Potrebbero interessarti
anche questi articoli

BOLLO 2019 - SCADENZE, CALCOLO E METODI DI PAGAMENTO

BOLLO 2019

BOLLO 2019 – SCADENZE, CALCOLO E METODI DI PAGAMENTO Alle soglie del 2019 vedremo come funziona il calcolo del Bollo, come poterlo calcolare online in base ai kw, o cavalli fiscali, e alla classe ambientale. La tassa, meglio conosciuta come

Pubblicato il 12 dicembre, 2018
Amedeo Roma - Abruzzo...mi stupisci sempre.

Amedeo Roma – Abruzzo…mi stupisci sempre.

Amedeo Roma “Viaggiando in moto, spesso, capita di essere attratti lungo il percorso da luoghi poco conosciuti. Questo è quello che amo, cercare bellezze sparse in sella ad una moto” 

Pubblicato il 7 dicembre, 2018
Auto ibride: durata delle batterie e preoccupazioni

Auto ibride: durata delle batterie e preoccupazioni degli automobilisti

Durata media batteria di un veicolo ibrido, chiarimenti e garanzie differenti Cosa preoccupa l’automobilista? Le auto elettriche sono state un’innovazione importante, ed anche le ibride si trovano alla pari delle sorelle. Ma bisogna dirlo, sono costose. Ma una volta presa

Pubblicato il 5 dicembre, 2018
Rapporto Istat: spostamenti e nuove mobilità degli italiani

Rapporto Istat: spostamenti e nuove mobilità degli italiani

Uno sguardo ai dati del 2017, la fotografia di un’Italia pendolare, novità e cambiamenti ‘Spostamenti quotidiani e nuove forme di mobilità’ questo il titolo dell’ultimo rapporto Istat. Un rapporto che ci regala l’immagine precisa di un’Italia in continuo movimento. 30

Pubblicato il 4 dicembre, 2018