Richiedi preventivo gratuito

Tutor KO: confermato lo smantellamento

Tutor KO – La Corte d’Appello smentisce la tesi difensiva di Autostrade per l’Italia ed ufficializza l’eliminazione del sistema. Il brevetto rubato Tutor Ko- Ne abbiamo già parlato. Ed ora abbiamo la conclusione ufficiale dell’intricato caso: i giudici, dopo aver

Pubblicato il 30 maggio, 2018

Tutor KO – La Corte d’Appello smentisce la tesi difensiva di Autostrade per l’Italia ed ufficializza l’eliminazione del sistema.

Il brevetto rubato

Tutor Ko- Ne abbiamo già parlato. Ed ora abbiamo la conclusione ufficiale dell’intricato caso: i giudici, dopo aver analizzato i fatti, e soprattutto dopo aver analizzato la tesi difensiva di Autostrade Per l’Italia, concludono il caso confermando la proprietà del brevetto alla toscana Craft. Dunque i tutor che misurano la velocità degli italiani su tutte le autostrade devono essere immediatamente spenti. Se questo non dovesse accadere, la sanzione sarebbe di 500 euro da versare alla Craft, per ogni giorno di utilizzo in più.

Sostituto copiato?

Prima di arrivare a tale sentenza, la Corte aveva ascoltato Autostrade per L’Italia, che aveva anche proposto di sostituire i tutor, con un sistema analogo, il Sicve-pm, già approvato in precedenza. La Corte però, ha giudicato questo ‘nuovo’ sistema, praticamente uguale al tutor, non essendoci alcuna novità, alcuna differenza reale dal primo. Non ha dunque approvato tale sostituzione, dato che si sarebbe continuato a trattare di un furto, di una copia. Autostrade Per l’Italia sembra però ancora indirizzata a testare questo sistema, in via sperimentale.

Il comunicato di Autostrade

Autostrade procede ad affermare la propria posizione sull’avvenimento e promette di continuare ad occuparsi della sicurezza degli automobilisti italiani, nonostante le complesse vicissitudini in corso. Conferma inoltre di testare in via sperimentale il sistema Sicve-pm, nonostante la posizione della Corte, che crede che Autostrade non debba forzatamente utilizzare un sistema di rivelazione di velocità. Il caso sembra terminato, ma ne sentiremo probabilmente ancora parlare. Siamo interessati infatti a comprendere come reagirà Autostrade per l’Italia, se svilupperà nuovi sistemi di sicurezza per occuparsi dell’incolumità degli automobilisti. Le novità potranno essere molte e noi come sempre, attendiamo.

Karina G.

Tutor KO: confermato lo smantellamento

Potrebbero interessarti
anche questi articoli

BOLLO 2019 - SCADENZE, CALCOLO E METODI DI PAGAMENTO

BOLLO 2019

BOLLO 2019 – SCADENZE, CALCOLO E METODI DI PAGAMENTO Alle soglie del 2019 vedremo come funziona il calcolo del Bollo, come poterlo calcolare online in base ai kw, o cavalli fiscali, e alla classe ambientale. La tassa, meglio conosciuta come

Pubblicato il 12 dicembre, 2018
Amedeo Roma - Abruzzo...mi stupisci sempre.

Amedeo Roma – Abruzzo…mi stupisci sempre.

Amedeo Roma “Viaggiando in moto, spesso, capita di essere attratti lungo il percorso da luoghi poco conosciuti. Questo è quello che amo, cercare bellezze sparse in sella ad una moto” 

Pubblicato il 7 dicembre, 2018
Auto ibride: durata delle batterie e preoccupazioni

Auto ibride: durata delle batterie e preoccupazioni degli automobilisti

Durata media batteria di un veicolo ibrido, chiarimenti e garanzie differenti Cosa preoccupa l’automobilista? Le auto elettriche sono state un’innovazione importante, ed anche le ibride si trovano alla pari delle sorelle. Ma bisogna dirlo, sono costose. Ma una volta presa

Pubblicato il 5 dicembre, 2018
Rapporto Istat: spostamenti e nuove mobilità degli italiani

Rapporto Istat: spostamenti e nuove mobilità degli italiani

Uno sguardo ai dati del 2017, la fotografia di un’Italia pendolare, novità e cambiamenti ‘Spostamenti quotidiani e nuove forme di mobilità’ questo il titolo dell’ultimo rapporto Istat. Un rapporto che ci regala l’immagine precisa di un’Italia in continuo movimento. 30

Pubblicato il 4 dicembre, 2018