Richiedi preventivo gratuito

Automotive Disruption Radar sul futuro dell’automobile

Automotive Disruption Radar cerca di fare il punto, di dare un’occhiata a ciò che potremmo vivere fra non molto nell’ambito di mobilità Auto elettriche, guida autonoma, trasporti intelligenti, realtà virtuale, car sharing. Innovazioni e novità in fatto di mobilità invadono

Pubblicato il 27 marzo, 2018

Automotive Disruption Radar cerca di fare il punto, di dare un’occhiata a ciò che potremmo vivere fra non molto nell’ambito di mobilità

Auto elettriche, guida autonoma, trasporti intelligenti, realtà virtuale, car sharing. Innovazioni e novità in fatto di mobilità invadono le bacheche delle riviste quotidianamente. Tra il 15 e il 18 marzo, all’Automotive Disrupion Radar, si è parlato esattamente di questo: Come sarà l’auto di domani? Le basi principali del futuro dell’auto sembrano essere soprattutto il carsharing e la guida autonoma: al giorno d’oggi, la condivisione è già attiva. Ma sarà ancora più semplice, quando tramite un app, potremo prenotare e chiamare un veicolo, che giungerà a noi senza guidatore.

Grazie al carsharing in via di sviluppo, sicuramente avverrà un calo delle vendite, ogni auto verrà utilizzata al massimo delle sue possibilità e non rimarrà ad occupare spazio inutile, ferma, per la maggior parte del giorno. Invece di dieci auto che inquinano, ce ne sarà solamente una, o forse neanche quella, data anche la diffusione sempre maggiore di auto elettriche! Stiamo ovviamente parlando di mutamenti progressivi: ad esempio, si stima che nel 2025, il 10-15% delle auto saranno elettriche, il 20-32% ibride, il resto, ancora benzina o gasolio.

Va bene dunque, il carsharing, ma molte persone, considerano ancora ad oggi, la guida un vero e proprio piacere e non si considerano disposti ad abbandonarlo totalmente in vista di una condivisione perenne. Ciò che richiedono in molti infatti, è l’ ’efficienza ecologica’: la possibilità di non spendere molto, ma al contempo preservare il pianeta. I cambiamenti previsti sono dunque molti, progressivi e positivi. Le persone sono però ancora legate alle proprie abitudini, all’acquisto, alla guida della propria auto personale. Penso che in fondo, la progressione dei fatti dipenda anche da ciò, dalla gente. Dunque da noi.

Una risposta ad ogni domanda

Karina G.

Potrebbero interessarti
anche questi articoli

Noleggio Lungo Termine N1

Noleggio Lungo Termine N1

Perché il noleggio lungo termine N1  di un veicolo ?  perché sono detraibili al 100 % Lista Aggiornata a settembre 2020 Alfa Romeo ALFA ROMEO STELVIO N1 NEW Citroen CITROEN C3 AIRCROSS N1 CITROEN C4 CACTUS N1 CITROEN C5 AIRCROSS N1 Dacia

Pubblicato il 19 luglio, 2020
Audi 2020

Audi 2020 – Due novità e tante conferme

La casa Bavarese aggiorna il suo book di proposte con Audi 2020 Audi traccia la strada per il nuovo anno con l’annuncio di soluzioni dedicate alla mobilità e alle tecnologie di nuova generazione. Le novità più importanti della casa trapelano

Pubblicato il 21 marzo, 2020
Auto Autocarro N1

Auto Autocarro N1 – Elenco Detraibili al 100 %

Auto Autocarro N1 – il sogno diventa realtà, grazie alla detrazione totale Chi ha un’attività in proprio e sta pensando di cambiare l’automobile, non può non aver pensato ad immatricolarla come auto autocarro N1, i vantaggi sono enormi ovviamente ci

Pubblicato il 3 marzo, 2020
Be Free Pro Plus

Be Free Pro Plus – Aziendale con recesso anticipato senza penali

Scopri il noleggio aziendale be free pro plus, flessibile con recesso anticipato senza penali.  Incertezza nel lavoro, appalti di breve durata, specialmente nel noleggio a lungo termine, dove la durata non coincide con le nostre esigenze, la flessibilità aiuta a

Pubblicato il 2 marzo, 2020