Richiedi preventivo gratuito

Automobili diesel ! Toyota dice Stop

Automobili diesel – La Toyota dice “basta”, in Italia. Dal 2018, solo vetture elettriche e ibride. Obiettivo? Nel 2030, zero emissioni. Automobili Diesel – La Toyota inaugura il nuovo anno con una scelta di rottura che intende segnare una svolta

Pubblicato il 9 gennaio, 2018

Automobili diesel – La Toyota dice “basta”, in Italia.

Dal 2018, solo vetture elettriche e ibride. Obiettivo? Nel 2030, zero emissioni.

Automobili Diesel – La Toyota inaugura il nuovo anno con una scelta di rottura che intende segnare una svolta  nel mercato automobilistico mondiale: interrompere la produzione, e la vendita, di autovetture con motore diesel.

Da gennaio, in Italia (primo paese coinvolto nella nuova pianificazione della casa automobilistica giapponese) saranno disponibili solo automobili ibride (ossia con motore termico ed elettrico) e a benzina (1.0, 1.2 e 1.5 litri di cilindrata sulle city-car e le compatte). Una scelta coraggiosa, frutta di una visione avanguardista, che punta entro il 2019 a coprire la domanda per l’80%, e che cavalca l’onda della tendenza del settore, sempre meno interessato al gasolio.

La Toyota Motor Italia ha inoltre specificato che è volontà aziendale favorire il processo di elettrificazione delle auto con l’obiettivo finale, previsto a ridosso del 2030, di garantire la vendita non solo di automobili ibride ma di veicoli a emissione zero a dimostrazione di quanto la casa automobilistica sia sensibile alle istanze ambientaliste e salutari. È evidente pertanto che tale decisione sia frutto di analisi e studi che hanno evidenziato la preferenza, sempre più esplicita, degli italiani nei confronti dei veicoli ibridi a partire dall’acquisizione del modello figlio dell’azienda e del suo marchio premium Lexus, che si è aggiudicato il 60% delle vendite complessive del gruppo.

Secondo i dati Unrae, inoltre, la domanda di auto ibride è aumentata del 71% coincidente nella vendita di oltre 60.000 unità, superando di netto la domanda nei confronti del diesel la cui quota di riferimento è scesa a poco più del 55% pur incrociando comunque un interesse positivo a confronto soprattutto di tutto il mercato europeo.

Le concessionarie procederanno allo smaltimento delle auto a diesel disponibili in store facendo eccezione per i veicoli commerciali che continueranno ad essere caratterizzati da motori tradizionali.

Una risposta ad ogni domanda

Stella S.

Potrebbero interessarti
anche questi articoli

Fiat Centoventi: Tante idee innovative che aumentano il benessere dei passeggeri!

Fiat Centoventi: Un elettrica dalle infinite soluzioni Un prototipo per la Panda Debutta al Salone di Ginevra 2019 un nuovo prototipo di citycar a cinque porte targato Fiat, ovvero la Fiat Centoventi che celebra, appunto, i 120 anni di produzione

Pubblicato il 12 marzo, 2019
piattaforma sulle batterie UE

UE: Nasce una piattaforma sulle batterie

Accumulatori, o batterie: come l’Europa cerca di consolidare questo settore in così forte espansione. L’Europa cerca di non rimanere indietro Al giorno d’oggi le batterie, o gli accumulatori rappresentano un settore fondamentale. Sono infatti l’elemento cruciale della corsa per le

Pubblicato il 4 marzo, 2019
Autostrade per l'Italia: Continua il caso Tutor

Autostrade per l’Italia: Tutor, se ne parla ancora!

Autostrade per l’Italia: Novità sul caso ‘Tutor’ che si trascina ormai da anni, arriva una nuova sentenza dal tribunale. Un caso che seguiamo da tempo Autostrade per l’Italia – Si parla di tutor ancora una volta. La storia è iniziata

Pubblicato il 15 gennaio, 2019

Legge Bilancio 2019: controversie, domande e chiarimenti

Legge Bilancio 2019 – Ibride ed elettriche nelle Ztl? Nelle aree pedonali? Facciamo un po’ di chiarezza Legge Bilancio, per chi? Come? La legge Bilancio 2019 stabilisce che le auto ibride ed elettriche possono entrare nelle zone Ztl. Partono subito

Pubblicato il 15 gennaio, 2019