Richiedi preventivo gratuito

Sicurezza alla guida: dal 2022 nuovi obblighi!

La Commissione Europea ha diramato l’elenco dei sistemi di assistenza obbligatori alla guida a partire dal 2022! Obblighi per tutti i veicoli La Commissione Europea ha raggiunto l’accordo per una nuova legge che preveda l’obbligo di dispositivi di assistenza alla

Pubblicato il 28 marzo, 2019

La Commissione Europea ha diramato l’elenco dei sistemi di assistenza obbligatori alla guida a partire dal 2022!

Obblighi per tutti i veicoli

La Commissione Europea ha raggiunto l’accordo per una nuova legge che preveda l’obbligo di dispositivi di assistenza alla guida su tutti i tipi di veicoli: automobili, motoveicoli, furgoni, autocarri e autobus. La proposta emanata ieri dalla Commissione Europea prevede, inoltre, i requisiti necessari per l’omologazione di un veicolo, a partire dal 2022.

Nuovi sistemi di assistenza

Tutte le categorie di veicoli saranno, dunque, obbligate a implementare sistemi di sicurezza alla guida come: un sistema d’allarme per distrazione da smartphone o sonnolenza alla guida, un sistema di adeguamento alle velocità ed un sistema di telecamere e sensori, capaci di registrare i dati in caso di sinistro stradale (scatola nera). Per alcuni tipi di veicoli, come auto e furgoni sarà necessario, inoltre, essere dotati di un sistema per il mantenimento della corsia, un sistema per la frenata automatica d’emergenza e nuove cinture di sicurezza, omologate negli ultimi crash test. Per autobus e autocarri,invece, verranno introdotti sistemi specifici capaci di migliorare la visibilità frontale, laterale e posteriore garantendo l’eliminazione degli angoli ciechi, assicurando maggiore sicurezza nelle curve e segnalando l’eventuale presenza di persone che invadano la carreggiata.

La procedura

La procedura d’introduzione di nuove normative per la sicurezza stradale era stato avviato nel 2018 e, dopo mesi di confronto, ieri si è arrivati ad un accordo verbale tra Consiglio, Commissione Europea e Parlamento sull’approvazione delle nuove norme. Il prossimo step sarà, dunque, l’approvazione formale del Parlamento Europeo e del Consiglio. Le nuove norme sui dispositivi di sicurezza alla guida saranno obbligatori a partire dal 2022, eccetto per alcuni dispositivi, per i quali, si necessita di tempi maggiori.

15 nuovi dispositivi

La Commissione Europea ha diramato l’elenco dei sistemi di assistenza obbligatori alla guida, che comprende complessivamente 15 dispositivi. Delineando inoltre, i vantaggi che essi potranno scaturire, come l’abbassamento delle vittime della strada che passerà alle 25.000 vite umane e i 140.000 feriti gravi entro il 2038. L’UE è dunque pronta a compiere un ulteriore passo in avanti verso l’obbiettivo dell’azzeramento delle vittime stradali.

Una risposta ad ogni domanda

Jacopo P.

Potrebbero interessarti
anche questi articoli

Documento Unico di Circolazione 2020

Documento Unico di Circolazione 2020

Il Documento Unico di Circolazione entrerà in vigore dal 1° Gennaio 2020 e comprenderà la Carta di circolazione ed il Certificato di Proprietà dell’auto. Carta di Circolazione e Certificato di Proprietà Documento Unico di Circolazione – La Carta di Circolazione, o

Pubblicato il 8 aprile, 2019

Fiat Centoventi: Tante idee innovative che aumentano il benessere dei passeggeri!

Fiat Centoventi: Un elettrica dalle infinite soluzioni Un prototipo per la Panda Debutta al Salone di Ginevra 2019 un nuovo prototipo di citycar a cinque porte targato Fiat, ovvero la Fiat Centoventi che celebra, appunto, i 120 anni di produzione

Pubblicato il 12 marzo, 2019
piattaforma sulle batterie UE

UE: Nasce una piattaforma sulle batterie

Accumulatori, o batterie: come l’Europa cerca di consolidare questo settore in così forte espansione. L’Europa cerca di non rimanere indietro Al giorno d’oggi le batterie, o gli accumulatori rappresentano un settore fondamentale. Sono infatti l’elemento cruciale della corsa per le

Pubblicato il 4 marzo, 2019
Autostrade per l'Italia: Continua il caso Tutor

Autostrade per l’Italia: Tutor, se ne parla ancora!

Autostrade per l’Italia: Novità sul caso ‘Tutor’ che si trascina ormai da anni, arriva una nuova sentenza dal tribunale. Un caso che seguiamo da tempo Autostrade per l’Italia – Si parla di tutor ancora una volta. La storia è iniziata

Pubblicato il 15 gennaio, 2019