Richiedi preventivo gratuito

Multa via email? Perchè no!?

Novità nel campo multe: chi ha un indirizzo di posta elettronica certificata, potrà riceverle per email Facciamo il punto della situazione: al giorno d’oggi, nel momento in cui ci viene fatta una multa ed essa non è una multa notificata

Pubblicato il 23 gennaio, 2018

Novità nel campo multe: chi ha un indirizzo di posta elettronica certificata, potrà riceverle per email

Facciamo il punto della situazione: al giorno d’oggi, nel momento in cui ci viene fatta una multa ed essa non è una multa notificata sul posto, ci viene inviata in forma di raccomandata. Le spese di spedizione però, sono a carico nostro. Insomma, ad oggi, le multe crescono sempre più a causa dei costi di spedizione.. (per non parlare di raccomandate perdute, mai arrivate, mai lette e mai viste!) ma non sarà più così!

Un nuovo decreto è stato approvato (approvato in realtà già cinque anni fa, ma messo in pratica solo adesso). Potremmo ora ricevere la nostra multa via email, essa arriverà direttamente nella nostra casella di Posta Elettronica Certificata (Pec) e non dovremo pagare alcun surplus, poiché la multa arriverà in formato digitale.

Insomma, nel momento in cui la Polizia fermerà un automobilista che ha violato il codice della strada, essa chiederà all’automobilista se possiede un indirizzo di posta elettronica certificata. Se la risposta sarà affermativa, la multa verrà inviata a quell’indirizzo. In caso di risposta negativa, la multa verrà inviata tramite la solita raccomandata.

Sorge immediatamente un dubbio nella mente dell’automobilista.. se l’automobilista non legge l’email, può in qualche modo essere giustificato, può in qualche modo ‘farla franca’? NO! L’email, dal momento in cui risulta consegnata, è valida anche se l’automobilista non l’ha aperta e non ha letto il testo. Dunque iniziamo dal controllare il nostro indirizzo di posta certificata, se lo abbiamo. Se non lo possediamo, pensiamo a procuracene uno, per usufruire di questa novità e di questo cambiamento che sicuramente risparmierà parecchi fastidi quotidiani.

Di certo non vi arriverà per posta un invito a cena, ma se la multa l’avete presa, guardate almeno il lato positivo: risparmiate sui costi di spedizione!

Una risposta ad ogni domanda

Karina G.

Potrebbero interessarti
anche questi articoli

Noleggio Lungo Termine N1

Noleggio Lungo Termine N1

Perché il noleggio lungo termine N1  di un veicolo ?  perché sono detraibili al 100 % Lista Aggiornata a settembre 2020 Alfa Romeo ALFA ROMEO STELVIO N1 NEW Citroen CITROEN C3 AIRCROSS N1 CITROEN C4 CACTUS N1 CITROEN C5 AIRCROSS N1 Dacia

Pubblicato il 19 luglio, 2020
Audi 2020

Audi 2020 – Due novità e tante conferme

La casa Bavarese aggiorna il suo book di proposte con Audi 2020 Audi traccia la strada per il nuovo anno con l’annuncio di soluzioni dedicate alla mobilità e alle tecnologie di nuova generazione. Le novità più importanti della casa trapelano

Pubblicato il 21 marzo, 2020
Auto Autocarro N1

Auto Autocarro N1 – Elenco Detraibili al 100 %

Auto Autocarro N1 – il sogno diventa realtà, grazie alla detrazione totale Chi ha un’attività in proprio e sta pensando di cambiare l’automobile, non può non aver pensato ad immatricolarla come auto autocarro N1, i vantaggi sono enormi ovviamente ci

Pubblicato il 3 marzo, 2020
Be Free Pro Plus

Be Free Pro Plus – Aziendale con recesso anticipato senza penali

Scopri il noleggio aziendale be free pro plus, flessibile con recesso anticipato senza penali.  Incertezza nel lavoro, appalti di breve durata, specialmente nel noleggio a lungo termine, dove la durata non coincide con le nostre esigenze, la flessibilità aiuta a

Pubblicato il 2 marzo, 2020