Richiedi preventivo gratuito

Multa via email? Perchè no!?

Novità nel campo multe: chi ha un indirizzo di posta elettronica certificata, potrà riceverle per email Facciamo il punto della situazione: al giorno d’oggi, nel momento in cui ci viene fatta una multa ed essa non è una multa notificata

Pubblicato il 23 gennaio, 2018

Novità nel campo multe: chi ha un indirizzo di posta elettronica certificata, potrà riceverle per email

Facciamo il punto della situazione: al giorno d’oggi, nel momento in cui ci viene fatta una multa ed essa non è una multa notificata sul posto, ci viene inviata in forma di raccomandata. Le spese di spedizione però, sono a carico nostro. Insomma, ad oggi, le multe crescono sempre più a causa dei costi di spedizione.. (per non parlare di raccomandate perdute, mai arrivate, mai lette e mai viste!) ma non sarà più così!

Un nuovo decreto è stato approvato (approvato in realtà già cinque anni fa, ma messo in pratica solo adesso). Potremmo ora ricevere la nostra multa via email, essa arriverà direttamente nella nostra casella di Posta Elettronica Certificata (Pec) e non dovremo pagare alcun surplus, poiché la multa arriverà in formato digitale.

Insomma, nel momento in cui la Polizia fermerà un automobilista che ha violato il codice della strada, essa chiederà all’automobilista se possiede un indirizzo di posta elettronica certificata. Se la risposta sarà affermativa, la multa verrà inviata a quell’indirizzo. In caso di risposta negativa, la multa verrà inviata tramite la solita raccomandata.

Sorge immediatamente un dubbio nella mente dell’automobilista.. se l’automobilista non legge l’email, può in qualche modo essere giustificato, può in qualche modo ‘farla franca’? NO! L’email, dal momento in cui risulta consegnata, è valida anche se l’automobilista non l’ha aperta e non ha letto il testo. Dunque iniziamo dal controllare il nostro indirizzo di posta certificata, se lo abbiamo. Se non lo possediamo, pensiamo a procuracene uno, per usufruire di questa novità e di questo cambiamento che sicuramente risparmierà parecchi fastidi quotidiani.

Di certo non vi arriverà per posta un invito a cena, ma se la multa l’avete presa, guardate almeno il lato positivo: risparmiate sui costi di spedizione!

Una risposta ad ogni domanda

Karina G.

Potrebbero interessarti
anche questi articoli

Eletric Intelligence Mercedes Eqc

Eletric Intelligence Mercedes presenta EQC

Mercedes EQC, arriva la prima SUV completamente elettrica della casa tedesca, targata EQ (‘Eletric Intelligence’) nuovo brand che ha debuttato per la prima volta al Salone di Parigi 2016. La nuova EQC dispone di due motori elettrici asincroni con una

Pubblicato il 22 novembre, 2019
Auto Elettriche

Auto elettriche a noleggio lungo termine

Guidare una vettura elettrica, soprattutto in una grande città, può rivelarsi una delle soluzioni migliori sia sotto il profilo economico che per il risvolto ecologico. Il noleggio a lungo termine di auto elettriche vi offre la possibilità di guidare il

Pubblicato il 15 novembre, 2019
Pubblica Amministrazione

Pubblica Amministrazione ed il Noleggio a Lungo Termine

La pubblica amministrazione ha la possibilità di usufruire del noleggio a lungo termine di veicoli non presenti in Consip, affittare un veicolo, scegliendo caratteristiche ed optional pagando solo un canone mensile fisso. A chi è rivolto Questa formula di noleggio

Pubblicato il 14 novembre, 2019
Noleggio Lungo Termine ad Aosta: Una formula completa!

Noleggio Lungo Termine ad Aosta: Una formula completa!

 Se non volete sobbarcarvi il peso di onerosi finanzianti per l‘acquisto di una nuova vettura scegliete di affidarvi al Noleggio Lungo Termine ad Aosta che grazie ad un canone mensile fisso “All Inclusive” vi farà risparmiare tempo e denaro.

Pubblicato il 17 maggio, 2019