Richiedi preventivo gratuito

Opel OnStar servizio che ci da il suo “Addio”

Opel OnStar – Il nuovo servizio d’assistenza si chiama Opel Connect. La casa Opel accende gli animi divulgando una notizia che ha del sorprendente: il servizio Opel OnStar chiude! Ma di che si tratta esattamente? Il nome è l’acronimo di

Pubblicato il 16 maggio, 2018

Opel OnStar – Il nuovo servizio d’assistenza si chiama Opel Connect.

La casa Opel accende gli animi divulgando una notizia che ha del sorprendente: il servizio Opel OnStar chiude! Ma di che si tratta esattamente? Il nome è l’acronimo di OnStar Europe Limited e consiste nel sistema di assistenza disponibile dal 2015 sulle vetture della casa, rivoluzionario nella trasmissione delle comunicazioni d’emergenze giacché attivabile tramite un bottoncino collocato in prossimità dello specchietto retrovisore sopra il posto guida.

Il servizio, nato per supportare il driver e i suoi passeggeri in caso d’incidente fornendogli le informazioni pratiche in relazione ai luoghi di assistenza e di ristoro nelle immediate vicinanze o, in caso di furto, quelle necessarie al ritrovamento della vettura, smetterà di funzionare nel 2020. La comunicazione è rimbalzata sui media in seguito alle dichiarazioni dei rappresentanti la società motivando tale cambiamento in una variazione dell’accordo contrattuale con la General Motors, l’azienda proprietaria del servizio Opel OnStar. Nello specifico, pare che sia stato proprio il gruppo francese ad avere escluso dalla sua pianificazione l’acquisizione dell’Opel OnStar pertanto il servizio sarà erogato fino alla data dichiarata ma non sarà più acquistabile né rintracciabile.

La casa tedesca Opel ha però reso noto che contemporaneamente alla sospensione del servizio conosciuto ne verrà attivato un altro dal nome di Opel Connect, disponibile a partire dal 2019 sia sulle vetture private che su quelle commerciali, ricco di attività connettive e differenziate per assecondare le esigenze dell’utenza e per garantire un ventaglio rassicurante di aiuti in caso di emergenze. Nello specifico, infatti, il nuovo servizio consentirà la navigazione connessa, la diagnostica della vettura, l’assistenza in circostanze di furto, l’accesso remoto e la funzionalità gestionale delle flotte oltre ovviamente alla chiamata automatica d’emergenza, all’Apple CarPlay e all’Android Auto. E nell’attesa che il servizio sia disponibile su tutti i modelli Opel, condizione che dovrebbe avvenire entro il 2024 secondo il previsionale condiviso, sarà la nuova versione della Corsa ad ospitarlo per prima e a farne ufficialmente da tester.

Una risposta ad ogni domanda

Stella S.

Potrebbero interessarti
anche questi articoli

Duro e puro Land Rover Defender

News – Duro e puro Land Rover Defender

Torna Land Rover Defender, il Suv che è entrato nel cuore di molti automobilisti, a partire dal 1948, data della sua comparsa. Prodotta sino al 2016, ha toccato quota due milioni di auto vendute ed è pronta a tornare ad

Pubblicato il 5 dicembre, 2019
La Baby Crossover targata Skoda è Kamiq

La Baby Crossover targata Skoda è Kamiq

Skoda Kamiq, la nuova baby crossover di Skoda, debutta con un look tutto nuovo e si aggiunge agli ultimi modelli della casa: Kodiaq, Karoq e Scala. Da quest’ultima, riprende meccanica e misure, essendo anch’essa a trazione anteriore ed avendo una

Pubblicato il 27 novembre, 2019
Eletric Intelligence Mercedes Eqc

Eletric Intelligence Mercedes presenta EQC

Mercedes EQC, arriva la prima SUV completamente elettrica della casa tedesca, targata EQ (‘Eletric Intelligence’) nuovo brand che ha debuttato per la prima volta al Salone di Parigi 2016. La nuova EQC dispone di due motori elettrici asincroni con una

Pubblicato il 22 novembre, 2019
Auto Elettriche

Auto elettriche a noleggio lungo termine

Guidare una vettura elettrica, soprattutto in una grande città, può rivelarsi una delle soluzioni migliori sia sotto il profilo economico che per il risvolto ecologico. Il noleggio a lungo termine di auto elettriche vi offre la possibilità di guidare il

Pubblicato il 15 novembre, 2019