Richiedi preventivo gratuito

Si parla ancora di Tutor: nove apparecchi vengono riattivati

 Una vicenda che va avanti da molto e che andrà avanti ancora per almeno altrettanto tempo.. perché? Un caso apparentemente infinito Ne avevamo già parlato, ci ritroviamo ancora a parlarne: il 10 aprile 2018 il tribunale dava ragione all’azienda toscana.

Pubblicato il 18 dicembre, 2018

 Una vicenda che va avanti da molto e che andrà avanti ancora per almeno altrettanto tempo.. perché?

Un caso apparentemente infinito

Ne avevamo già parlato, ci ritroviamo ancora a parlarne: il 10 aprile 2018 il tribunale dava ragione all’azienda toscana. Dava dunque ragione all’ipotesi che essa sosteneva: la società Autostrade ha violato il brevetto del software creato dall’azienda toscana stessa, impiegandolo illegalmente sui propri dispositivi. Da lì lo spegnimento dei Tutor e l’inserimento di nuovi apparecchi (Sicve-PM) più precisi, più evoluti, più dettagliati. Ma la Craft, l’azienda toscana in questione, continua il suo attacco affermando che non vi è alcuna differenza di software originario fra i tutor precedenti e gli apparecchi odierni!

Si parla ancora di Tutor: nove apparecchi vengono riattivati

Non vediamo la fine

Il caso sembra dunque non avere fine, ma le autostrade devono intanto essere comunque monitorate. Sempre molto importante all’interno di questo dibattito è l’idea che gli automobilisti debbano essere tutelati prima di tutto. Dopodiché si potrà passare a verifiche, controlli e decisioni riguardanti gli inventori, o i proprietari dei software dei tutor. Ed ecco perché dalla data dell’11 dicembre 2018 sono nuovamente attivi nove tutor su differenti tratti autostradali.

Si parla ancora di Tutor: nove apparecchi vengono riattivati

I tratti autostradali interessati

Sulla A7 Milano-Genova vediamo attivi due portali consecutivi, Busalla-Ronco e Ronco Scrivia-Isola del Cantone. Riattivati anche sull’A26 Voltri-Gravellona Toce. Anche la prima parte dell’A13 è di nuovo controllata (Bologna-Padova direzione nord: Bologna Interporto-Altedo e Altedo-Ferrara sud). Sul tratto romagnolo dell’A14 e A30 è stato ingrandito il controllo, su questi tratti erano infatti già stati riattivati i primi tutor. In particolare sull’A14 i controlli sono attivi sul tratto tra Forlì e Faenza e da Faenza all’allaccio della diramazione per Ravenna. Sull’A30 invece, i controlli sono stati intensificati sul tratto fra gli svincoli di Sarno e Nocera Pagani (direzione sud).

Una risposta ad ogni domanda

Karina G.

Potrebbero interessarti
anche questi articoli

Noleggio Lungo Termine N1

Noleggio Lungo Termine N1

Perché il noleggio lungo termine N1  di un veicolo ?  perché sono detraibili al 100 % Lista Aggiornata a settembre 2020 Alfa Romeo ALFA ROMEO STELVIO N1 NEW Citroen CITROEN C3 AIRCROSS N1 CITROEN C4 CACTUS N1 CITROEN C5 AIRCROSS N1 Dacia

Pubblicato il 19 luglio, 2020
Audi 2020

Audi 2020 – Due novità e tante conferme

La casa Bavarese aggiorna il suo book di proposte con Audi 2020 Audi traccia la strada per il nuovo anno con l’annuncio di soluzioni dedicate alla mobilità e alle tecnologie di nuova generazione. Le novità più importanti della casa trapelano

Pubblicato il 21 marzo, 2020
Auto Autocarro N1

Auto Autocarro N1 – Elenco Detraibili al 100 %

Auto Autocarro N1 – il sogno diventa realtà, grazie alla detrazione totale Chi ha un’attività in proprio e sta pensando di cambiare l’automobile, non può non aver pensato ad immatricolarla come auto autocarro N1, i vantaggi sono enormi ovviamente ci

Pubblicato il 3 marzo, 2020
Be Free Pro Plus

Be Free Pro Plus – Aziendale con recesso anticipato senza penali

Scopri il noleggio aziendale be free pro plus, flessibile con recesso anticipato senza penali.  Incertezza nel lavoro, appalti di breve durata, specialmente nel noleggio a lungo termine, dove la durata non coincide con le nostre esigenze, la flessibilità aiuta a

Pubblicato il 2 marzo, 2020