Richiedi preventivo gratuito

Si parla ancora di Tutor: nove apparecchi vengono riattivati

 Una vicenda che va avanti da molto e che andrà avanti ancora per almeno altrettanto tempo.. perché? Un caso apparentemente infinito Ne avevamo già parlato, ci ritroviamo ancora a parlarne: il 10 aprile 2018 il tribunale dava ragione all’azienda toscana.

Pubblicato il 18 dicembre, 2018

 Una vicenda che va avanti da molto e che andrà avanti ancora per almeno altrettanto tempo.. perché?

Un caso apparentemente infinito

Ne avevamo già parlato, ci ritroviamo ancora a parlarne: il 10 aprile 2018 il tribunale dava ragione all’azienda toscana. Dava dunque ragione all’ipotesi che essa sosteneva: la società Autostrade ha violato il brevetto del software creato dall’azienda toscana stessa, impiegandolo illegalmente sui propri dispositivi. Da lì lo spegnimento dei Tutor e l’inserimento di nuovi apparecchi (Sicve-PM) più precisi, più evoluti, più dettagliati. Ma la Craft, l’azienda toscana in questione, continua il suo attacco affermando che non vi è alcuna differenza di software originario fra i tutor precedenti e gli apparecchi odierni!

Si parla ancora di Tutor: nove apparecchi vengono riattivati

Non vediamo la fine

Il caso sembra dunque non avere fine, ma le autostrade devono intanto essere comunque monitorate. Sempre molto importante all’interno di questo dibattito è l’idea che gli automobilisti debbano essere tutelati prima di tutto. Dopodiché si potrà passare a verifiche, controlli e decisioni riguardanti gli inventori, o i proprietari dei software dei tutor. Ed ecco perché dalla data dell’11 dicembre 2018 sono nuovamente attivi nove tutor su differenti tratti autostradali.

Si parla ancora di Tutor: nove apparecchi vengono riattivati

I tratti autostradali interessati

Sulla A7 Milano-Genova vediamo attivi due portali consecutivi, Busalla-Ronco e Ronco Scrivia-Isola del Cantone. Riattivati anche sull’A26 Voltri-Gravellona Toce. Anche la prima parte dell’A13 è di nuovo controllata (Bologna-Padova direzione nord: Bologna Interporto-Altedo e Altedo-Ferrara sud). Sul tratto romagnolo dell’A14 e A30 è stato ingrandito il controllo, su questi tratti erano infatti già stati riattivati i primi tutor. In particolare sull’A14 i controlli sono attivi sul tratto tra Forlì e Faenza e da Faenza all’allaccio della diramazione per Ravenna. Sull’A30 invece, i controlli sono stati intensificati sul tratto fra gli svincoli di Sarno e Nocera Pagani (direzione sud).

Una risposta ad ogni domanda

Karina G.

Potrebbero interessarti
anche questi articoli

Audi 2020

Audi 2020 – Due novità e tante conferme

La casa Bavarese aggiorna il suo book di proposte con Audi 2020 Audi traccia la strada per il nuovo anno con l’annuncio di soluzioni dedicate alla mobilità e alle tecnologie di nuova generazione. Le novità più importanti della casa trapelano

Pubblicato il 21 marzo, 2020
Auto Autocarro N1

Auto Autocarro N1 – Elenco Detraibili al 100 %

Auto Autocarro N1 – il sogno diventa realtà, grazie alla detrazione totale Chi ha un’attività in proprio e sta pensando di cambiare l’automobile, non può non aver pensato ad immatricolarla come auto autocarro N1, i vantaggi sono enormi ovviamente ci

Pubblicato il 3 marzo, 2020
Be Free Pro Plus

Be Free Pro Plus – Aziendale con recesso anticipato senza penali

Scopri il noleggio aziendale be free pro plus, flessibile con recesso anticipato senza penali.  Incertezza nel lavoro, appalti di breve durata, specialmente nel noleggio a lungo termine, dove la durata non coincide con le nostre esigenze, la flessibilità aiuta a

Pubblicato il 2 marzo, 2020
Be free Plus

Be Free Plus – Il noleggio flessibile per privati

Flessibilità nella durata, è noleggio be free plus,  con riconsegna anticipata senza penali Il noleggio be free plus è la soluzione ideale per privati , non vuoi impegnarti per troppo tempo con contratti a lunga scadenza ?  credo che questo

Pubblicato il 2 marzo, 2020