Richiedi preventivo gratuito

Emergenza strade : stanziati 1,6 miliardi di euro per la manutenzione!

38% degli investimenti al Sud, il resto alle province e città metropolitane d’Italia. Il 2018 sarà ricordato come l’anno del “finalmente”: ebbene sì, siamo tutti pronti a scommettere che questa sarà l’espressione più in voga a seguito della grande piccola

Pubblicato il 21 febbraio, 2018

38% degli investimenti al Sud, il resto alle province e città metropolitane d’Italia.

Il 2018 sarà ricordato come l’anno del “finalmente”: ebbene sì, siamo tutti pronti a scommettere che questa sarà l’espressione più in voga a seguito della grande piccola rivoluzione appena approvata. Di che cosa si tratta? Semplicemente del rifacimento del manto autostradale: una lavorazione ambita e desiderata da tutti i beneficiari della strada, driver e pedoni che siano.

Il ministro dei trasporti Graziano Delrio, in accordo con la Conferenza Stato-Città e le città locali, ha comunicato insieme al decreto relativo alla manutenzione delle strade italiane l’ammontare della cifra a questa destinata e pari a 1,6 miliardi di euro. A beneficiare di tale investimento saranno tutte le strade appartenenti alle province e alle città metropolitane della penisola affinché si riduca il numero di incidenti e aumentino il benessere e il comfort. Perché sebbene prioritario, il numero di decessi non sia tuttavia l’unico parametro indicativo della condizione della rete stradale: ferite e lussazioni, traffico, disagi, precarietà e così via determinano un lungo elenco di effetti collaterali dovuti all’irregolarità delle strade costellate spesso da buche, dossi e superfici non adatte alla guida e fonte di pericolo per chiunque le percorra, con qualunque mezzo.

L’erogazione di tale capitale verrà ripartita in sei anni e coinciderà in 120 milioni per il 2018, 300 milioni a partire dal 2019 fino al 2023; inoltre, un organo interno del ministero provvederà a versare tale risorsa entro il 30 giugno di ciascun anno mentre la Struttura tecnica di missione del ministero monitorerà il tutto grazie a sistemi informatici elaborati ad hoc.

Gli investimenti verranno ripartiti con percentuali differenti nelle varie regioni e province italiane a seconda delle necessità di ciascuna realtà: al Sud, per esempio, è stata prevista una quota del capitale pari al 38%. Di seguito alcuni parziali corrispondenti agli investimenti per singolo comune: Milano € 34.452.785,82, Como € 13.197.037,34, Venezia € 18.622.370,76, Genova € 21.914.915,56, Parma € 18.127.317,78, Rimini € 11.473.954,64, Firenze € 27.907.270,52, Pistoia € 11.225.460,69, Perugia € 24.687.822,79, Latina € 15.021.864,64, Roma € 54.098.553,57, Napoli € 38.928.585,74, Lecce € 21.447.645,57, Matera € 11.106.149,34, Reggio Calabria € 17.353.917,56, Sassari € 20.188.563,87, Catania € 24.693.983,09.

Una risposta ad ogni domanda

Stella S.

Potrebbero interessarti
anche questi articoli

Noleggio Lungo Termine N1

Noleggio Lungo Termine N1

Perché il noleggio lungo termine N1  di un veicolo ?  perché sono detraibili al 100 % Lista Aggiornata a settembre 2020 Alfa Romeo ALFA ROMEO STELVIO N1 NEW Citroen CITROEN C3 AIRCROSS N1 CITROEN C4 CACTUS N1 CITROEN C5 AIRCROSS N1 Dacia

Pubblicato il 19 luglio, 2020
Audi 2020

Audi 2020 – Due novità e tante conferme

La casa Bavarese aggiorna il suo book di proposte con Audi 2020 Audi traccia la strada per il nuovo anno con l’annuncio di soluzioni dedicate alla mobilità e alle tecnologie di nuova generazione. Le novità più importanti della casa trapelano

Pubblicato il 21 marzo, 2020
Auto Autocarro N1

Auto Autocarro N1 – Elenco Detraibili al 100 %

Auto Autocarro N1 – il sogno diventa realtà, grazie alla detrazione totale Chi ha un’attività in proprio e sta pensando di cambiare l’automobile, non può non aver pensato ad immatricolarla come auto autocarro N1, i vantaggi sono enormi ovviamente ci

Pubblicato il 3 marzo, 2020
Be Free Pro Plus

Be Free Pro Plus – Aziendale con recesso anticipato senza penali

Scopri il noleggio aziendale be free pro plus, flessibile con recesso anticipato senza penali.  Incertezza nel lavoro, appalti di breve durata, specialmente nel noleggio a lungo termine, dove la durata non coincide con le nostre esigenze, la flessibilità aiuta a

Pubblicato il 2 marzo, 2020