Richiedi preventivo gratuito

Telepass novità in arrivo ( Estero compreso )

Finalmente da gennaio 2018, Telepass novità, attivo anche all’estero L’evoluzione di Telepass continua. Inizialmente, l’apparecchio aveva una sola funzione: quella di semplice oggetto utilizzabile per pagare il pedaggio autostradale senza fermarsi, senza fare file e senza avere scocciature. Ma dall’estate

Pubblicato il 19 dicembre, 2017

Finalmente da gennaio 2018, Telepass novità, attivo anche all’estero

L’evoluzione di Telepass continua. Inizialmente, l’apparecchio aveva una sola funzione: quella di semplice oggetto utilizzabile per pagare il pedaggio autostradale senza fermarsi, senza fare file e senza avere scocciature. Ma dall’estate scorsa, il servizio si sta evolvendo, l’obiettivo principale è quello di arrivare a fornire servizi di mobilità di tutti i tipi!

Dal pedaggio autostradale iniziale, ai parcheggi convenzionati fino alla possibilità di fare rifornimento in 120 aree di servizio autostradali e più di 900 distributori cittadini.

Ma tutto ciò a Telepass non basta: per gennaio 2018 si prospettano molte novità. A quanto ci indicano le fonti, verrà attivato il servizio di pagamento del car sharing, si potrà pagare il cibo in un locale drive-trough, si potranno pagare addirittura il lavaggio dell’auto e la prenotazione dei tagliandi della manutenzione delle auto.

La maggiore novità però, è rappresentata dall’estensione di Telepass a livello internazionale.

Questa è la news principale Telepass che molti clienti aspettavano con ansia. Si potrà utilizzare l’apparecchio all’estero, o almeno, nei paesi più visitati dagli automobilisti italiani: i clienti potranno pagare telematicamente il pedaggio in Francia, in Spagna e in Portogallo.

Le domande più comuni che subito spontaneamente sorgono sono: Ci sarà forse qualche aumento delle tariffe? Un pagamento maggiorato? Solo 2,4 € in più nel mese in cui l’apparecchio viene utilizzato in un paese estero. Inoltre, bisognerà cambiare l’apparecchio prima di poterlo utilizzarlo in altri stati? Si, chi vorrà utilizzarlo anche all’estero dovrà prima recarsi in un Punto Blu per farsi sostituire l’apparecchio.

A quanto pare, le evoluzioni del servizio non finiranno qui, l’azienda ci promette e ci parla dell’arrivo di una nuova generazione di Telepass, nel 2019 gli apparecchi saranno ancora più piccoli e dotati di un numero ancora maggiore di funzioni.

Attendiamo, fiduciosi e curiosi.

Una risposta ad ogni domanda

Karina G.

Potrebbero interessarti
anche questi articoli

Duro e puro Land Rover Defender

News – Duro e puro Land Rover Defender

Torna Land Rover Defender, il Suv che è entrato nel cuore di molti automobilisti, a partire dal 1948, data della sua comparsa. Prodotta sino al 2016, ha toccato quota due milioni di auto vendute ed è pronta a tornare ad

Pubblicato il 5 dicembre, 2019
La Baby Crossover targata Skoda è Kamiq

La Baby Crossover targata Skoda è Kamiq

Skoda Kamiq, la nuova baby crossover di Skoda, debutta con un look tutto nuovo e si aggiunge agli ultimi modelli della casa: Kodiaq, Karoq e Scala. Da quest’ultima, riprende meccanica e misure, essendo anch’essa a trazione anteriore ed avendo una

Pubblicato il 27 novembre, 2019
Eletric Intelligence Mercedes Eqc

Eletric Intelligence Mercedes presenta EQC

Mercedes EQC, arriva la prima SUV completamente elettrica della casa tedesca, targata EQ (‘Eletric Intelligence’) nuovo brand che ha debuttato per la prima volta al Salone di Parigi 2016. La nuova EQC dispone di due motori elettrici asincroni con una

Pubblicato il 22 novembre, 2019
Auto Elettriche

Auto elettriche a noleggio lungo termine

Guidare una vettura elettrica, soprattutto in una grande città, può rivelarsi una delle soluzioni migliori sia sotto il profilo economico che per il risvolto ecologico. Il noleggio a lungo termine di auto elettriche vi offre la possibilità di guidare il

Pubblicato il 15 novembre, 2019