Richiedi preventivo gratuito

Dieselgate: Audi sotto indagine

Ipotesi di reato di truffa Dieselgate –  L’episodio che stiamo per analizzare è legato al grande scandalo chiamato Dieselgate, scoppiato nell’ormai

Pubblicato il 13 febbraio, 2018

Ipotesi di reato di truffa

Dieselgate –  L’episodio che stiamo per analizzare è legato al grande scandalo chiamato Dieselgate, scoppiato nell’ormai lontano Settembre 2015.

Dieselgate o lo ‘scandalo sulle emissioni’ ha riguardato allora la scoperta della falsificazione delle emissioni di vetture munite di motore diesel, vendute negli USA e in Europa. Il software della centralina veniva infatti appositamente modificato per essere in grado di superare i test di omologazione. In questo modo il veicolo migliorava le prestazioni, a discapito dei vincoli ambientali. Ora nuove sedi sono sotto indagine: si tratta delle due principali sedi dell’Audi, Ingolstadt e Neckarsulm. Entrambe sono infatti state oggetto di perquisizioni ordinate dalla magistratura di Monaco di Baviera. Le indagini in corso riguardano ad oggi la regolarità di circa 210.000 veicoli venduti in Europa.

L’ipotesi di reato è dunque sempre la stessa: il dubbio se le auto vendute fossero dotate o meno di dispositivi irregolari che permettevano di superare i suddetti test di omologazione. Queste indagini sono avvenute ufficialmente pochi giorni fa. Dapprima le indagini riguardavano solamente le auto vendute negli Usa, ora l’attenzione si è spostata sulle auto vendute in Europa.

L’Audi si starà forse iniziando a preoccupare? Dopo più di due anni, stiamo ancora parlando dello scandalo Dieselgate, uno scandalo vergognoso, specialmente se pensiamo a quante auto, a quanti fornitori cercano continuamente di inventare nuovi modi e nuove vetture per ‘proteggere l’ambiente’. Mi viene da pensare e da dire, che purtroppo attendiamo novità su questi avvenimenti, sperando che si concludano finalmente le truffe che non solo vanno a discapito delle aziende, ma soprattutto riguardano tutti noi, l’ambiente, il mondo nel quale viviamo. Si tratta sempre e solo di vendere. Possiamo appellarci anche al buonsenso degli acquirenti, che possano essi decidere di non finanziare più tali truffe, di informarsi prima e di stare in guardia.

Edit by Karina G.

 Fonte Video : AltroConsumo.it

Potrebbero interessarti
anche questi articoli

news navigatore coyote nav+

Coyote Nav+: molto più di un semplice navigatore

Mappe in 3D, segnalazione di parcheggi o autovelox, per viaggiare sempre aggiornati Coyote Nav+ – Leggerissimo, si può spostare di auto

Pubblicato il 16 febbraio, 2018
news nuovo mercedes sprinter 2018

Mercedes Sprinter : Tecnologia e sicurezza nel nuovo van

Tra conferme e novità, una stella che brilla e connette Mercedes Sprinter 2018 – La “Stella” si rinnova: lo fa dopo oltre

Pubblicato il 15 febbraio, 2018
news assicurazioni false come difendersi ?

Assicurazioni auto fantasma sempre più sofisticate.

Come difendersi? Verifica i siti fasulli su Ivass.it. Assicurazioni Auto – La frode si sa è di questo mondo e

Pubblicato il 14 febbraio, 2018
news una tesla nello spazio space x e tesla roadster

Una Tesla spaziale

Space X – Elon Musk ci stupisce ancora! Space X – Anche voi eravate titubanti? Anche voi non credevate alle

Pubblicato il 12 febbraio, 2018