Richiedi preventivo gratuito

Enel X: rete di ricarica in crescita e lampione ‘smart’ in arrivo

Il palo della luce inizia ad avere una presa di ricarica per i veicoli elettrici Enel X – 2500 colonnine entro la fine del 2018, 7000 entro il 2020 e 14000 per il 2022: questo è attualmente il piano delle

Pubblicato il 21 marzo, 2018

Il palo della luce inizia ad avere una presa di ricarica per i veicoli elettrici

Enel X – 2500 colonnine entro la fine del 2018, 7000 entro il 2020 e 14000 per il 2022: questo è attualmente il piano delle installazioni dell’Enel. Un piano intenso, che vuole, come sempre, facilitare e dunque amplificare sempre più, l’utilizzo di veicoli elettrici in Italia. La Enel X, inoltre, ha tirato fuori un’ulteriore, innovativa proposta: il lampione ‘smart’, il lampione intelligente, che comprende una presa per il rifornimento delle automobili elettriche.

L’idea del ‘punto di ricarica’ è nata già parecchi anni fa, in Germania, ma l’Enel X ha deciso di ampliare questo progetto. Dunque il lampione intelligente non dovrebbe fornire solamente una presa elettrica, ma essere fornito del sistema smart-grid. Quest’ultimo consiste nell’avere la possibilità di scambiare energia dalla rete all’auto e viceversa. Questa tecnica, questo sistema, è utile soprattutto perché permette risparmi in termini economici ed ambientali, data la minore necessità di utilizzare combustibili fossili. Enel X sta veramente giocando con questo innovativo palo della luce, pensando di aggiungere altre particolarità al suo interno: il palo potrebbe infatti diventare un’antenna wi-fi, potrebbe essere cablato per la futura connessione 5G, o potrebbe persino avere all’interno delle telecamere di sorveglianza, per essere al tempo stesso utile ed anche sicuro.

Questo palo innovativo però, non sottostà alla società elettrica Enel, dunque lo sviluppo di esso non dipende dalla società quanto dai comuni presi singolarmente. I responsabili delle giunte locali, decideranno quindi se avvalersi di questo lampione intelligente nelle loro città, nei loro comuni. La fantasia spazia, le novità sono sempre interessanti, a vostro avviso, i comuni dovrebbero scegliere il palo intelligente? O abbandonarsi al vecchio, caro e semplicissimo palo della luce?

Una risposta ad ogni domanda

Karina G.

Potrebbero interessarti
anche questi articoli

Documento Unico di Circolazione 2020

Documento Unico di Circolazione 2020

Il Documento Unico di Circolazione entrerà in vigore dal 1° Gennaio 2020 e comprenderà la Carta di circolazione ed il Certificato di Proprietà dell’auto. Carta di Circolazione e Certificato di Proprietà Documento Unico di Circolazione – La Carta di Circolazione, o

Pubblicato il 8 aprile, 2019
Commissione Europea Sicurezza Alla Guida 2022

Sicurezza alla guida: dal 2022 nuovi obblighi!

La Commissione Europea ha diramato l’elenco dei sistemi di assistenza obbligatori alla guida a partire dal 2022! Obblighi per tutti i veicoli La Commissione Europea ha raggiunto l’accordo per una nuova legge che preveda l’obbligo di dispositivi di assistenza alla

Pubblicato il 28 marzo, 2019

Fiat Centoventi: Tante idee innovative che aumentano il benessere dei passeggeri!

Fiat Centoventi: Un elettrica dalle infinite soluzioni Un prototipo per la Panda Debutta al Salone di Ginevra 2019 un nuovo prototipo di citycar a cinque porte targato Fiat, ovvero la Fiat Centoventi che celebra, appunto, i 120 anni di produzione

Pubblicato il 12 marzo, 2019
piattaforma sulle batterie UE

UE: Nasce una piattaforma sulle batterie

Accumulatori, o batterie: come l’Europa cerca di consolidare questo settore in così forte espansione. L’Europa cerca di non rimanere indietro Al giorno d’oggi le batterie, o gli accumulatori rappresentano un settore fondamentale. Sono infatti l’elemento cruciale della corsa per le

Pubblicato il 4 marzo, 2019